Ask.fm

L'app ufficiale del social network delle domande

Ask.fm è un social network che si basa sulla possibilità di chiedere e rispondere a qualsiasi tipo di domanda, anche in forma anonima. Visualizza descrizione completa

PRO

  • Interessante idea alla base
  • Interfaccia gradevole

CONTRO

  • Uso troppo demenziale
  • Solo per adolescenti

Utile
6

Ask.fm è un social network che si basa sulla possibilità di chiedere e rispondere a qualsiasi tipo di domanda, anche in forma anonima.

Chiedi tutto quello che ti passa per la mente

Per accedere al social network devi creare un account. Una volta loggato ti basta inserire una foto profilo, passaggio opzionale, e iniziare a sfogliare tra i profili di altre persone.

Se vuoi, scegli di collegare il tuo account Facebook o il tuo indirizzo email per vedere anche i profili dei tuoi amici.

Da questo momento in poi potrai chiedere alla community tutto ciò che vuoi, dal senso della vita, a consigli di viaggio, a cosa hanno mangiato per cena.

Naturalmente anche gli altri possono farti delle domande. Il tutto può avvenire in forma completamente anonima.

Se trovi una persona interessante puoi scegliere di seguirla e da quel momento in poi sarai sempre aggiornato sui contenuti che pubblica.

Intuitivo e rapido

Prendere confidenza con l'app è cosa semplice. Molto intuitiva, ben progettata e rapida nella risposta dei comandi.

Anche i neofiti dei social netwrok non avranno difficoltà ad orientarsi all'interno del programma.

Design semplice e chiaro

L'interfaccia dell'app per Android è una copia fedele di Facebook. C'è la barra in alto dove monitorare le notifiche e c'è il news feed per scorrere tra le ultime domande degli utenti che segui.

Trovi anche la pagina del tuo profilo personale da aggiornare con una foto, una piccola biografia e altre informazioni più dettagliate.

Vacci con i piedi di piombo, è pieno di frustrati

Anche se Ask.fm ha un concept interessante la situazione rischia di sfuggire di mano alle persone che decidono di iscriversi. L'anonimato, infatti, fa sì che la decenza delle domande sfiori minimi storici. Se vuoi evitare di deprimerti forse è meglio lasciar perdere.